Contenuto principale

Messaggio di avviso

Che Fisica e apparecchiatura elettronica

Sabato 2 marzo presso la Scuola Secondaria di Calco sono stati presentati ai genitori i risultati del laboratorio “Che Fisica”.

La presentazione è avvenuta ad opera degli stessi alunni delle classi prime e terze che hanno partecipato attivamente ai laboratori con gli esperti che la Semina aveva invitato.
Il progetto nato dalla collaborazione tra l’insegnante di scienze Paola Consonni e l’associazione culturale La Semina è stato sostenuto dal Comune di Calco nell’ambito di una collaborazione che da alcuni anni si sta confermando molto proficua.
Il risultato del percorso laboratoriale è stato quello di accostare i ragazzi alla fisica e ai suoi orizzonti, sia in forma ludica che tecnica.

Per questo si è ritenuto importante focalizzarsi sugli aspetti di esplorazione-sperimentazione-progettazione desiderabili per loro e al contempo desiderabili per l’aggiornamento delle stesse insegnanti.

L’obiettivo è stato fin da subito quello di esplorare alcuni degli orizzonti più attuali della fisica, intesa non solo come conoscenza ma come occasione di scoperta curiosa di quanto essa sia parte del mondo nel quale viviamo la quotidianità, compreso l’utilizzo di tecnologie.
Grazie ad un approccio molto “pratico” il laboratorio è risultato coinvolgente e motivante e tale è stato ripresentato dai ragazzi ai genitori.

I laboratori sono stati affidati ad esperti legati alla Semina e al nostro territorio, ricco di esperienze e di competenze avanzate.

I primi tre laboratori hanno permesso di affrontare le tematiche relative ai concetti di “grandezza” che stanno alla base dell’Aeronautica, dei Cellulari della Robotica e della Ricerca delle Stelle.
L’ultimo che verrà realizzato nei prossimi giorni conoscerà la fisica dei Droni.
Nel primo l’ing. Carlo Antonini, giovane ricercatore dell’Università Bicocca e direttore di Api-Tek, ha spiegato “come fa a volare un aereo”. “Come è stato progettato dalla Fisica”. “Come abbiamo fatto a non fare ghiacciare le ali in volo”. “Cosa succede quando un aereo va in stallo”.
Nel secondo la giovanissima Giulia Pantiri, laureanda in astrofisica e ricercatrice all’Osservatorio di Merate con Stefano Covino, ha spiegato e fatto sperimentare (ludicamente) le Onde Gravitazionali: spiegando cosa sono – Il loro contesto.
Giulia ha spiegato cosa sono le onde elettromagnetiche,i raggi cosmici e i neutrini. Perché è così affascinante l’astronomia multi-messenger.
Nel terzo l’ing. Gianni Grazia, tecnologo con alle spalle un’esperienza di ricercatore delle comunicazioni, membro del direttivo della Semina, ha spiegato le grandezze della fisica: massa, distanze, tempo, carica elettrica, temperature, spiegando come funzionano i controlli automatici che usiamo ogni giorno (ad es. nel cancello elettrico, negli elettrodomestici) e nei Robot.
In particolare ha portato un sistema Arduino appositamente preparato per i ragazzi e donato alla scuola, col quale ha dimostrato praticamente cos’è e cosa ci permette di fare. Ha avviato i ragazzi alle prime esperienze di “programmazione” e di impostazione del dispositivo interattivo col quale si è costruito un sistema “pipistrello elettronico”, ovvero il sistema che nelle auto si definisce sensore di parcheggio.
Nell’incontro della semina coi genitori Giulia Pantiri e Gianni Grazia hanno spiegato le sperimentazioni realizzate e condivise con i ragazzi nei laboratori.
Si riportano in questa pagina alcune immagini dell’incontro.


UN RINGRAZIAMENTO

La presente per ringraziare l'amministrazione comunale e le insegnanti per aver dato la possibilità ai nostri ragazzi di partecipare al progetto "Che fisica".
Lo ritengo un progetto molto interessante, utile e stimolante per apprendere concetti "difficili", ma che stanno alla base del nostro vivere quotidiano.
L'apprendimento con questa modalità permette a tutti di avvicinarsi, senza farsi spaventare, a materie spesso snobbare proprio perché ritenute troppo difficili e astratte.

Complimenti a tutti.

Cordiali saluti.
Debora Malighetti